Navigazione veloce

L’Impero Mongolo

Prima della fondazione dell’impero mongolo, l’Asia era suddivisa in tanti piccoli regni e principati.

Sul territorio cinese, in quel periodo, si estendevano: l’impero Song, Jin e Xixia (o Xia occidentale).

l'Asia prima di Yuan

L’impero mongolo venne fondato da Gengis Khan, nato nel 1162 con il nome di Temujin. Il nome di Gengis Khan gli venne dato a seguito delle sue imprese militari e a seguito della sua elezione come re/capo supremo dei clan mongoli (Khan, infatti, significa supremo).

ritratto di Genghis Khan

Grazie alla sua straordinaria tattica militare, riuscì a conquistare in poco tempo un territorio vastissimo. Nel 1213 i Mongoli varcarono la Grande Muraglia e invasero l’impero Jin per poi conquistare altri territori uno dopo l’altro.

L’impero fondato da Gengis Khan, nel momento della sua massima espansione, arrivò ad occupare il 22% del territorio mondiale.

Impero Mongolo

Dopo la sua morte, avvenuta nel 1227, l’espansione continuò ancora per un breve periodo di tempo, fino ad arrivare in Europa, cioè fino alla Polonia e all’Ungheria.

Suo figlio Ögödei Khan, aveva conquistato gran parte della Russia, conquistato l’Ungheria, vinto la battaglia contro l’esercito polacco-tedesco e si stava già dirigendo verso Vienna.

Gli europei poterono sentirsi fortunati, perché se Ögödei non fosse morto improvvisamente prima di arrivare a Vienna, probabilmente il dominio mongolo si sarebbe esteso anche sull’Europa.

C’è da aggiungere che nel periodo medievale, i Mongoli, venivano spesso scambiati dagli europei per i Tatari (o Tartari) che erano un gruppo etnico di origine turca dell’Europa orientale. Quindi, spesso, quando nelle fonti storiche medievali vengono citati i Tatari, può non trattarsi dei Tatari, ma appunto dei Mongoli.

Il territorio dell’impero era talmente vasto che doveva essere diviso in cosiddetti Khanati:

  • Il Khanato del Grande Khan (Cina)
  • Il Khanato di Chagatai (Turkestan)
  • Il Khanato di Ilkhan (Persia)
  • Il Khanato dell’Orda d’Oro (Russia)

Sul Territorio cinese del Khanato del Grande Khan, nel 1271 venne fondata la dinastia Yuan dal nipote di Gengis Khan, Kublai Khan. Essa regnò in Cina dal 1279 al 1368.

La dinastia Yuan è molto importante e anche abbastanza recente, perché è la terzultima dinastia imperiale in Cina.

È seguita dalla dinastia Ming e dopo dalla dinastia Qing, che finì nel 1911 e dopo di essa venne instaurata la Repubblica di Cina.

I sovrani dell’impero:

  • Gengis Khan (fondatore dell’impero)
  • Ögödei (Continuò l’espansione territoriale)
  • Kublai Khan (Primo imperatore ufficiale della dinastia Yuan)
  • Temur Khan
  • Khayishan
  • Ayurbarwada
  • Shidibala
  • Yesun Temur
  • Tugh Temur
  • Togon Temur (Ultimo imperatore ufficiale della dinastia Yuan e primo della dinastia Yuan Settentrionale)
  • Ayushiridara (Imperatore dello Yuan Settentrionale)

La serie degli imperatori mongoli

La dinastia Yuan fu abbastanza breve, perché i cinesi continuavano a opporsi al governo dei discendenti degli invasori che avevano sottomesso il loro paese. Tra il 1351 e il 1368 ci fu una grandissima e sanguinosa rivolta della popolazione guidata dai seguaci di una setta buddista.

La rivolta si chiamava “Rivolta dei Turbanti Rossi” e abbatté la dinastia dominante nel 1368.

La dinastia non scomparve completamente, perché l’ultimo imperatore Togon Temur, insieme a suo figlio e successore Ayushiridara, si spostò al nord, sul territorio originario dei mongoli, dove i resti della dinastia Yuan continuarono a esistere col nome di Yuan settentrionale fino alla fondazione della dinastia Qing nel XVII sec.

Yuan settentrionale e MingYuan settentrionale e Qing

Curiosità

Nel video sottostante, viene rappresentata la scena dell’incoronazione dell’imperatrice Ki. Questo video è uno spezzone di una serie televisiva sudcoreana, intitolata “Empress Ki”, trasmessa tra il 2013 e il 2014, che racconta la storia della consorte di Togon Temur e madre di suo successore, Ayushiridara.

L’imperatrice Ki fu una donna coreana mandata come tributo a Yuan durante il periodo di invasione mongola sulla penisola coreana, che da schiava arrivò a diventare imperatrice.

La serie sebbene sia in lingua coreana, è stata girata in Cina.

È stata pubblicata su più siti Internet con i sottotitoli in inglese e in altre lingue.

Alla destra della foto dell’attrice che interpreta la parte dell’imperatrice, c’è il ritratto ufficiale del personaggio storico.

L'imperatrice Ki

  • Condividi questo post su Facebook

Lascia un commento

 

Per evitare tentativi di accesso da parte di computer, ti chiediamo di rispondere ad una semplice domanda * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi